Social Media Per Aziende

#villaolmislurp e la notizia clou dell’uovo in camicia che sta facendo il giro dell’Italia

Si parte con una bella iniziativa d’estate (o almeno così dice il calendario, guardando fuori dalla finestra onestamente viene qualche dubbio).

#villaolmislurp

Come resistere?! Un corso di cucina, in una location davvero spettacolare a due passi da Firenze ma immersa nel verde delle colline toscane. (Son parole stra-abusate sul web queste, che a dir la verità non posso nemmen più vedere ma è vero, e pure i loghi con i cipressi mi disturbano, ma andiamo oltre…)

#villaolmislurp

 

Per chi vuole organizzare un evento come si deve, il primo passo è la comunicazione dell’evento ai target prescelti. Qual è il target in questo caso specifico non ci interessa, tanto meno l’obbiettivo dell’invito, invece ci interessa moltissimo la divulgazione della notizia.

#villaolmislurp

 

Proprio nei primissimi momenti di comunicazione dell’evento, fu creato questo hashtag, subito messo a disposizione degli influencers più social della rete target. Ed inizia il tam tam social ….

I post e le persone potenzialmente raggiunte …

Screenshot 2014-06-17 at 12.12.11

 

I post nel tempo…

 

Screenshot 2014-06-17 at 12.12.21

I post più di successo (e così capisci bene chi sono gli influencers importanti) …

Screenshot 2014-06-17 at 12.12.39

 I luoghi fisici dove appaiono i post …

Screenshot 2014-06-17 at 12.12.52

La percentuale di condivisione riferita al tipo di post contenente l’hashtag (post originale, ri-post, risposta)…

Screenshot 2014-06-17 at 12.13.01

 Gli account “influenti” che hanno usato l’hashtag …

Screenshot 2014-06-17 at 12.13.13

Gli account che hanno usato l’hashtag di recente

Screenshot 2014-06-17 at 12.13.22

 Geoposizionamente degli utenti che postano usando quell’hashtag …

Screenshot 2014-06-17 at 12.13.37

Altri hashtags associati con #villaolmislurp …

#villaolmislurp

 

I devices (smartphone, tablet ecc) usati dagli utenti postando con hashtag #villaolmislurp

 

 

Screenshot 2014-06-17 at 12.14.00

 

E come se fosse necessaria una conferma che il mondo (non solo social) è gestito da donne ……..
Screenshot 2014-06-17 at 12.13.48 

(analisi dati grazie a Keyhole)


Insomma, uno tsunami di informazioni. Anche troppe. Ma se sai bene il tuo obiettivo è facile individuare le info da misurare e monitorare.

Organizzare la tua campagna comunicativa con largo anticipo (controllando bene che l’hashtag che intendi usare non sia già in circolazione nel mondo – fidati, trovare un hashtag unico/corto/memorizzabile non è sempre facile), identificare bene gli influencers della tua rete tenendo ben presente l’obiettivo della comunicazione, fornire loro gli strumenti adatti e performanti per poter comunicare in modo efficace, potrebbe sembrare un sacco lavoro. Ed in effetti lo è. Ma ti permette di monitorare la divulgazione della comunicazione, la reazione di altri utenti, l’eventuale nascita di altri hashtag associati al tuo evento, il feedback positivo e negativo ed altro ancora. Via, non si può dire che non è tempo investito bene.

E quell’uovo davvero favoloso (ora io investo del tempo per capire come si fa a farlo – altro tempo investito bene) creato con il metodo di Cristina Scateni ha fatto un piccolo giro del mondo, tutto documentato.

#villaolmislurp

 

 

Se scopro come farlo con meno fatica possibile e a prova di negati in cucina (e per forza rimango fedele al mio DNA britannico da foodie who can’t cook) troverò il lato social pure dell’uovo slow-cooked per potervelo raccontare qui su SMPA.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Visit Us On FacebookVisit Us On PinterestVisit Us On Twitter