Social Media Per Aziende

La tua pagina facebook è bella, è utile o è entrambi?


Per chi:
  • operatori del settore accoglienza turistica
  • strutture che hanno già aperto una pagina facebook aziendale
  • chi vuole dare un taglio decisivo alla propria comunicazione

Essere belli o essere utili: ecco il dilemma

Oggi giorno possiamo dire che un rapporto diretto, chiaro e calcolabile tra le attività social dell’azienda e il fatturato derivante da quelle attività non esiste. Ma, detto questo, dobbiamo per forza sapere perché siamo presenti sui canali social e anche trovare delle metriche che ci indichino con precisione la bontà o meno delle nostre azioni.
Decisa la raison d’etre della vostra pagina (se proprio non sapete perché lo fate, o peggio, lo fate perché lo fanno tutti, forse è meglio non farlo del tutto) si può dare una forma continuativa ai contenuti da trasmettere.
Ecco tre esempi abbastanza contrastanti di stile.
Nel primo caso

…la comunicazione è fortemente autoreferenziale (il team, l’offerta, pacchetti speciali, la struttura stessa ecc.)

Un esempio di post autoreferenziale

Nel secondo caso

…vengono incluse anche informazioni riguardanti la zona circostante: gite, news turistiche, immagini di paesaggi ecc. Ma sempre presentate in maniera positiva – tutto bello, tutto perfetto.

Esempio di post "positivo"

Nel terzo caso

…si va molto oltre la comunicazione strettamente legata alla struttura. Si parla della zona circostante (ma non necessariamente solo delle cose “belle”) dando anche informazioni utili e pratiche. Si fa presente che a volte piove, che ci potrebbe essere uno sciopero dei treni e che ci sono venditori ambulanti da cui comprare è illegale. Insomma, tutte informazioni vere, reali e pertinenti. E soprattutto utili. Ed ecco che la pagina si trasforma da brochure in risorsa.

Esempio di post utile ma forse non "bello"

Quale forma scegliere dipende dagli obiettivi che vi siete prefissati: offrire un servizio a tutto tondo ai clienti in arrivo presso la struttura – tipo 3; stimolare emozioni forti e positive per clienti futuri e passati riguardo la scelta della destinazione per le proprie vacanze  – tipo 1.
Il nostro consiglio?

I social media NON sono veicoli pubblicitari e promozionali. Non li confondete con le vecchie brochure e cataloghi. Una pagina troppo “perfettina” non è interessante né utile. Una pagina che parla troppo dei disagi quotidiani non provoca emozioni nei lettori.  A voi la scelta – e scegliete bene in base agli obiettivi che volete raggiungere.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Visit Us On FacebookVisit Us On Google PlusVisit Us On TwitterVisit Us On Pinterest