Social Media Per Aziende

I social media non vanno a letto né in vacanza – 24/7/365


Per chi
    • è privo di canali social per la propria attività e sta valutando se aprirli ed eventualmente come gestirli
    • gestisce i propri canali social senza riscuotere un grande successo

 Distruggiamo subito un po’ di miti

#1 I social media sono aggratis

Non lo sono. Il tuo tempo costa. La formazione costa. PC/tablet/smartphone costano. Hanno un costo non indifferente i social media.

 

#2 I social media son facili da gestire per “i giovani”

Non lo sono (necessariamente). La giusta comunicazione aziendale è una grandissima competenza che va acquisita.

 

#3 Chi mastica un po’ di inglese può difendere i canali social in inglese

Non può. Ma nemmen un pochino.

 

#4 I social media si possono gestire quando avanza un po’ di tempo

Non si può. È un’attività pressoché continua, perlopiù se lavori con mercati internazionali. Appunto, i social media non vanno a letto!

 

Affrontiamo con coraggio il punto 4

Le attività sui vari mezzi social media le possiamo considerare conversazioni. Le conversazioni social però sono conversazioni strane. Nel nostro mondo reale, le conversazioni avvengono quando le persone sono fisicamente presenti (lo so, c’è anche chi fa bellissimi dialoghi da solo/con il computer/con il frigo, ma lasciamo stare questa categoria particolare), ma sui social l’avanti/indietro delle conversazioni possono avvenire tra persone che 1) sono spalmate su un territorio vastissimo (regione/nazione/continente/mondo) e 2) non necessariamente fanno i loro scambi in tempo reale. Una “conversazione” può avere 2/14/58 scambi in 3 minuti, come in 3 giorni, come in 3 settimane, alle 5 di mattina, all’ora di pranzo, all’ora di cena e alle 11 di sera, insomma fuori dagli orari classici di lavoro.

Ma c’è di più – i contenuti nuovi che riguardano la tua attività possono fare il loro debutto sul web in qualsiasi orario di qualsiasi giorno. La tua attività sui social non si può limitare semplicemente a parlare nei “tuoi” luoghi (la tua pagina facebook, la tua pagina G+, il tuo account twitter ecc.) ma devi anche essere pronto per intervenire nei luoghi degli “altri” (canali di altre persone/aziende social, ma anche blog, forum ecc.).

E come ho detto nel titolo di quest’articolo, mentre i singoli vanno a dormire, vanno in vacanza, spengono il pc e il telefono, non lo fanno assolutamente nello stesso momento. Il tam tam del web è 24 ore al giorno/7 giorni la settimana/365 giorni all’anno.

i social media non vanno a letto 1

Gli utenti social scrivono quando vogliono!

 

Come affrontare la sfida di una possibile conversazione continua

#1 Non dormire mai

Te lo sconsigliamo. Lo sappiamo bene perché ci abbiamo provato. Ma non funziona granché.

 

#2 Organizzarti bene

Già meglio. Se sei veramente da solo/a a gestire la comunicazione web ti fissi delle buone regole di comportamento:

  • controlli regolari dei tuoi mezzi in orari stabiliti (alle 7, 10, 13, 16, 19, 22 per esempio)
  • creare un sistema di notifiche che arrivano per email in caso di “conversazione” (occhio che alcuni mezzi, per esempio facebook, hanno un sistema di notifica pessima, random per dire poco e molto in ritardo)
  • avere sempre con te uno smartphone con tutte le app che ti servono aggiornate e configurate – spesso con le app non possiamo fare tutto ciò che si può fare da un computer, ma all’80% si
  • usare una piattaforma di gestione dei social media per programmare i post in uscita per coprire periodi per te di downtime (weekend, ferie, quando dormi…).

 

#3 Creare un team

Ci sta che una piccola azienda abbia una sola persona responsabile per la comunicazione aziendale, anzi è probabile (ed è pure probabile che copra anche altri ruoli). Ma coinvolgere almeno un’altra persona nella gestione non è mai una cattiva idea. Ci sarà quella volta che tu sei malato, che vai in vacanza, che sei alla recita di fine anno dei tuoi figli, che vuoi passare una fine settimana senza guardare il cell. Avere una persona in grado di reggere il tutto è una cosa ben fatta. Il ruolo di social media manager all’interno dell’azienda copre attività che non sono assolutamente rimandabili (non aspettano che tu rientri; maturano, crescono e mutano autonomamente). Richiedono attenzione pressoché immediata.

Ma è possibile pure fare diversamente

Io qui un pochino ho dato per scontato il tuo obiettivo di aprire i canali social media aziendali – di sviluppare engagement e creare dei veri sostenitori del tuo marchio/prodotto/servizio. Ma SE invece il tuo obiettivo è semplicemente essere presente sui mezzi social, per avere un account aperto mezzo vivo in maniera che puoi sbattere i vari loghi social sul tuo sito, sulle brochure e sui biglietti da visita, allora puoi anche ignorare quanto scritto sopra. (Ma per me puoi anche chiudere i canali social, visto che nel migliore dei casi non stai facendo nulla di utile, e probabilmente stai facendo anche danni).

If a thing’s worth doing it’s worth doing well.

(Se vale la  pena di fare una cosa, vale la pena di farla per bene).

La gestione dei tuoi canali social media is worth doing well!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Visit Us On FacebookVisit Us On Google PlusVisit Us On TwitterVisit Us On Pinterest