Social Media Per Aziende

Sei su facebook, ma i risultati non arrivano. Forse stai sbagliando qualcosa?


Per chi
  • ha necessità di rivedere la propria strategia di facebook marketing

Attenzione, concentrazione

Lo so. Lo sai. L’algoritmo di facebook cambia più velocemente del tempo in primavera e questa volta l’amico Mark premia i contenuti sui quali spendiamo più tempo. Cosa vuol dire questo? q-u-a-l-i-t-à.

Il che non è affatto una pessima notizia, almeno per chi lavora bene a scapito di stagisti sottopagati (vi vogliamo bene, sappiamo che non è colpa vostra) e cuggyni vari. A volte, però, anche per chi non è proprio alle prime armi è possibile incappare in pericolosi errori strategici che provocheranno una sola e univoca reazione nei tuoi fan: la noia.

errori da evitare su facebook

 

#1 Esageri con l’autopromozione

“Il miglior compromesso qualità prezzo”“Il leader di settore”“L’eccellenza del made in Italy”sono titoloni autoreferenziali che annoiano, oltre ad essere ovviamente iperbolici e indigesti per chi legge.

Dimostra quello che sai fare: usa video, tutorial, case study di successo. Fatti, non parole.

#2 Posti su Instagram la qualunque e la condividi su facebook

Ogni canale social ha il proprio target e necessita di tone of voice diversi e diversi contenuti. E poi, dai, chi ha voglia di vedere la stessa immagine, con la stessa descrizione su facebook, instagram, google plus e twitter? La minestra riscaldata non piace a nessuno. Elabora un piano editoriale per ogni canale, solo così riuscirai a evitare di cadere nella tentazione di cliccare su “condividi ovunque la qualunque”.

#3 Ti fai coinvolgere nei flame

A meno che il tuo personal branding non preveda che tu venga percepito come “dark and damned” (leggi: spocchioso e antipatico) evita d’infilarti in discussioni all’ultimo click con chi commenta sulla tua pagina. La capacità di mutare il commento negativo trasformandolo in opportunità è un’arte che devi imparare.

#4 Usi male i post sponsorizzati

Facebook non è una ONLUS e cerca di promuovere i post a pagamento per favorire la diffusione dei contenuti sulle pagine e aumentarne la visibilità. Ma usare i post sponsorizzati come se non ci fosse un domani (e nemmeno una strategia) non è una grande mossa tattica. Per funzionare bene, infatti, è necessaria un’analisi approfondita delle statistiche e una conoscenza profonda del target. Il consiglio? Fare dei test e vedere cosa funziona, cambiando le variabili di keywords e target.

#5 Non posti i contenuti con continuità

Postare 5 contenuti in un solo giorno e poi sparire dalla rete per due settimane farà crollare a picco la ricerca organica della pagina (che già adesso non è fantastica). Meglio costanza e metodo. Puoi sempre aiutarti con piattaforme di social media management come hootsuite e sendible, per fare un esempio, e poi non dimenticare il pluri osannato piano editoriale.

#6 Trascuri le informazioni base

Nella sezione Informazioni di facebook trovi tanti bei form da compilare. Non farti prendere dalla pigrizia, più le tue info saranno dettagliate ed esaustive, tanto più facile sarà trovarti per tuoi clienti: mission, orari d’apertura, prodotti/servizi, link al sito aziendale. Ricorda: chi dorme non piglia leads.

#7 Hai il like compulsivo

Tutte le pagine hanno la possibilità di mettere like ad altre pagine. E questi like sono visibili a tutti nella Home della pagina stessa. Se vuoi manifestare il tuo gradimento a pagine che trattano argomenti fuori dal tuo core business utilizza il tuo profilo personale.

Ti è mai capitato di commettere qualcuno di questi errori? Dai, non fare il timido e raccontaceli nei commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Visit Us On FacebookVisit Us On Google PlusVisit Us On TwitterVisit Us On Pinterest