Social Media Per Aziende

Pinterest può essere utile alle imprese – ecco perché

Tra i (tanti, troppi) nuovi social, pinterest è uno di quelli che ottiene i maggiori consensi. Accattivante, immediato, orientato alla condivisione delle immagini… un social come pinterest può essere utile per un’azienda?

Se diamo un’occhiata a questa infografica creata da Whispond il 70% degli utenti presenti sia su pinterest che su facebook proprio da pinterest prende ispirazione quando deve fare un acquisto.

Infografica Pinterest

A differenze di altri social, le immagini degli oggetti prezzati ottengono il 36% di like in più rispetto a quelli non prezzati (e, come ben sappiamo, ogni like si tramuta in un aumento di visibilità per l’oggetto). Inoltre si tende ad usare il pulsante pin it con frequenza 10 volte maggiore rispetto a tweet this.

Infografica Pinterest

Pinterest ha colto l’aspetto che sta alla base del successo di twitter, cioè la massima apertura alla condivisione. Su pinterest non si hanno amici, ma come su twitter si segue e si è seguiti.

A questo è stata aggiunta la possibilità di organizzare i contenuti in categorie (le cosiddette bacheche o board). Quindi una persona non deve seguire tutto quello che viene condiviso su un account, ma può seguire solo la o le bacheche di suo interesse. E poi diciamoci la verità: pinnare una foto è veramente immediato!

La sfida per un’azienda consiste in primis nel creare bacheche interessanti (con contenuti organizzati e raggruppati per interessi) attraverso le quali trasmettere la propria autorevolezza e competenza. Senza essere troppo autoreferenziali.

Una bacheca pinterest ben fatta è anche un buon mezzo per veicolare il traffico sul proprio sito (il sito va impostato in modo che ci siano buone immagini e che siano facilmente “pinnabili”). Stando a quel che scrive Beth Hayden, autrice di Pinfluence, Pinterest porta più traffico di LinkedIn, Google+ e YouTube messi insieme.

Quindi la risposta alla domanda iniziale è che sì, in generale pinterest può rappresentare un’occasione per un’azienda.

Andando nello specifico di ogni azienda bisogna poi considerare che ci sono gli argomenti più popolari (salute e fitness, bellezza e moda, matrimoni e eventi di pianificazione, design e architettura, cibo e ricette, i viaggi e la natura, l’arte…) e c’è un pubblico di riferimento (l’80% degli utenti sono donne).

Ma anche nel caso in cui non vi sembra che pinterest sia il canale giusto per espandere il vostro business, un aspetto da non sottovalutare è quello dell’ascolto. Seguendo le bacheche degli altri si possono imparare un sacco di cose e “copiare” un sacco di idee che divengono spunto per migliorare la nostra impresa, al di là di pinterest.

Un account anche solo personale per cominciare a studiare lo strumento conviene farlo, no?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Visit Us On FacebookVisit Us On PinterestVisit Us On Twitter