Social Media Per Aziende

Pinterest: come migliorare i propri pin


Per chi
    • ha un account pinterest e lo sta usando

Abbiamo già parlato di quanto Pinterest sia in forte ascesa e di quanto pinnare sia diventato semplice. È giunto il momento di individuare qualche tecnica per rendere i propri pin

  • più visibili su pinterest
  • più simpatici ai motori di ricerca

Ecco quindi qualche dritta per te che hai aperto un account pinterest e vuoi ottimizzare ogni tuo pin.

Pinterest pin

Immagini tue

Non limitarti a “repinnare” il materiale di altri, ma carica anche immagini tue. Sulle tue immagini hai più libertà di movimento, ad esempio puoi intervenire sul nome del file e sul link a cui fanno riferimento.

No! Lo so cosa stai pensando, ma non lo fare! Non caricare immagini di altri come tue: eviterai il rischio di imbatterti in violazioni di copyright. Usa solo immagine tue o che sei autorizzato ad usare.

Nome del file

Quando carichi una tua immagine, scegli tu il nome del file. Evita nomi del tipo 560032_377318385649985_269926871_n.jpg e usa parole chiave appropriate all’immagine e funzionali alla ricerca.

Descrizione

Hai 500 caratteri a disposizione: usali, ma senza esagerare. Considera che i pin più gettonati hanno generalmente descrizioni brevi, spesso inferiori ai 100 caratteri.

Nel caso di immagini di prodotti in vendita, dai il maggior numero di informazioni possibili, ma attento a quelle che potrebbero variare nel tempo (prezzo, colori, disponibilità, taglie, ecc…).

Descrizioni brevi e maggior numero di informazioni possibili… in effetti è una contraddizione: sta a te trovare la sintesi che fa al caso tuo!

Social

Ricorda che Pinterest è un social e come tale si basa sull’interazione. Dedica un po’ di tempo a seguire, repinnare, cliccare “mi piace” e commentare i pin degli altri. Ciascuna di queste azioni contribuisce ad allargare la tua rete e di conseguenza ad aumentare la visibilità dei tuoi pin.

Link

Ad ogni immagine tua che carichi puoi associare un link al tuo sito o alla tua pagina facebook. Cerca in ogni caso di usare un link appropriato all’immagine.

Dimensioni

Le immagini strette e lunghe sono più repinnate di quelle basse e larghe. Ma, a meno che non si tratti di un’infografica, evita di usare immagini che costringono l’utente a scorrere verso il basso per vederla.

Bacheca

Supponendo che tu abbia creato più bacheche sul tuo profilo pinterest, ricordati di inserire l’immagine in quella più appropriata. Evita però di crearne una apposta per quell’immagine: oltre al fatto che la poveretta si sentirebbe come la particella di sodio nell’acqua Lete, ricorda che nessuno segue bacheche semivuote.

Qualità

Se condividi immagini tue, fai in modo che siano immagini chiare e qualitativamente accettabili. Nessuno pretende che tu sia un professionista della fotografia, ma in mezzo a tante immagini quelle trasandate si notano subito.

 

Il bello del post su un blog è che volendo si può anche modificare. Per cui se hai altri suggerimenti, commenta qua sotto – non ci par vero!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Visit Us On FacebookVisit Us On PinterestVisit Us On Twitter