Social Media Per Aziende

Fisiognomica di un tweet perfetto


Per chi
  • con 140 caratteri si sente stretto come me quando provo a rientrare nella taglia 40
  • vuole raggiungere la perfezione (o almeno ci prova)

A cinguettare bisogna imparare

Lo sa bene Biancaneve, se non fosse stata così brava a cinguettare, se la sarebbe vista davvero brutta tra incantesimi e vecchie invidiose. Anche se la tua azienda non ha da temere le mele avvelenate, imparare a twittare in modo efficace è una competenza che ti tornerà utile. A patto che tu voglia comunicare e non fare la salma, aspettando il bacio del principe azzurro.

imparare a cinguettare

Lasciamo un attimo da parte Biancaneve e torniamo nel mondo del business, dove un tweet sbagliato può diventare un #epicfail col botto o cadere nel niente e vanificare i tuoi sforzi.

Come si costruisce un tweet perfetto?

#1 Contenuto di qualità e non prolisso

Sempre e comunque. Il contenuto deve essere adeguato per stile e tone of voice alla propria audience e dev’essere pertinente con i nostri obiettivi di comunicazione. Il testo non deve superare i 90 – 100 caratteri, per farci entrare l’url e lasciare i caratteri necessari per eventuali retweet.

#2 Url “accorciata”

Quanto è brutto detto in italiano, mi fa venire in mente i jeans col risvoltino. La shortened url, appunto, era utilissima su twitter per evitare al massimo lo spreco di caratteri. Adesso non li computa nel conteggio, ma una url di 230948209384 caratteri rende comunque poco leggibile il contenuto. Usiamo quindi servizi come bitly, per evitare queste code infinite.

#3 Hashtag che abbiano un senso

Non bisogna #mettere l’#hashtag #davanti #a #tutte #le #parole. Come vedi, la lettura diventa artificiosa e si perde il senso del contenuto. Metti #hashtag solo davanti alle parole chiave che vuoi indicizzino la ricerca su twitter. Se scrivo di social media, metterò lì il mio caro cancelletto (in italiano, ancora una volta, è davvero vintage).

#4 Includi un video o un’immagine

Da quando anche twitter ha aggiunto filtri per le fotografie e la possibilità di includere dei video, non hai più scuse per non rendere la tua comunicazione decisamente più visual.

Che dici? Impari a cinguettare o preferisci muorire avvelenato?

mela avvelenata

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Visit Us On FacebookVisit Us On PinterestVisit Us On Twitter