Social Media Per Aziende

Come usare Instagram per il business


Per chi
    • usa Instagram, ma non per il business
    • ha un target giovane e un’azienda a contatto con il pubblico

Instagram non è solo un bel giochino

Tutti conosciamo il celebre social media per la varietà dei suoi filtri per le fotografie. Una caratteristica che lo ha reso molto popolare tra gli utenti di tutto il mondo, che lo utilizzano – principalmente – per modificare ed abbellire le proprie immagini. Attualmente sono disponibili una ventina di filtri, sempre nel formato quadrato come omaggio vintage all’amata Polaroid a cui Instagram s’ispira.

Le caratteristiche principali
  • immediatezza – come suggerito già dal nome stesso, modificare e condividere le proprie foto è davvero semplice e veloce
  • le immagini – possono essere modificate con i filtri ed essere abbellite, trasformate e ritagliate, il tutto con pochissimi passaggi
  • è un’app scaricabile sugli smartphone – e per i prodotti Apple presenta anche la possibilità di geocalizzarsi
  • utilizzo degli hashtag # – per le ricerche e per classificare i propri album
Come trasformare le caratteristiche di Instagram in benefici per il business

La velocità e la semplicità con le quali si riesce a trasformare le proprie foto e a condividerle è davvero impressionante. Sicuramente sarete più veloci voi a provare che io a descrivervi come fare. Essendo un’applicazione pensata ESCLUSIVAMENTE per smartphone la potete utilizzare ovunque voi siate, beneficiando di un’interfaccia pensata ad hoc per i devices mobili. È un social basato sulle immagini. E – come ormai ben saprete – nel web marketing, spesso, un’immagine ben studiata è più efficace di mille parole. instagram

Dove utilizzarla

Ispiratevi a chi è più “corazzato”: Nike crea degli album con i propri atleti che si allenano mostrando i prodotti, Starbucks posta immagini di clienti che bevono caffè nei propri punti vendita. Se anche tu hai un ristorante o un albergo, sarebbe interessante creare degli album tematici: per stagione, per eventi e per tutto quello che la tua “instafantasia” ti suggerisce. Stesso consiglio vale per aziende di servizi, consulenza e per tutte le aziende B2C che possono coinvolgere i propri consumatori. Infine, non dimenticare gli #hashtags. Puoi crearne di nuovi per lanciare delle campagne promozionali o per invogliare gli users ad interagire con il tuo brand.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Visit Us On FacebookVisit Us On Google PlusVisit Us On TwitterVisit Us On Pinterest