Social Media Per Aziende

Social Media Policy aziendale per evitare #epicfail

In breve

Onde evitare colossali figuracce sul web e rovinare la reputazione del proprio brand, meglio redarre una policy aziendale

yyguyguy

In dettaglio

Se nonostante un perfetto piano di comunicazione, un aggiornamento delle pagine social impeccabile ed un alto tasso di engagement, vieni condiviso come #epicfail dell’anno, qualcosa non va. E casi eclatanti di errori del singolo che si ripercuotono sull’azienda ce ne sono stati di recenti come i casi Barilla e Burger King.

Il modo per evitare il danno o, per lo meno, per ridurre il rischio esiste, Dovrebbe essere buona norma creare una social media policy aziendale e condividerla con i propri dipendenti e collaboratori.

Il cameriere che posta la propria foto mentre alza un po’ troppo il gomito nel retro bottega del vostro ristorante o il video della commessa che prova i trucchi della vostra profumeria squalificano l’immagine del brand molto più velocemente di quanto avete impiegato per solidificarla.

Nel redigerla pensate ad una serie di regole di buone prassi di vita sui social dettate dal buon senso che siano rispettose della libertà d’espressione dei vostri dipendenti ma che non ledano i valori che il vostro marchio trasmette.

Fate in modo che le regole siano chiare e comprese da tutti. Evitate toni troppo macchinosi e burocratici. Il vostro scopo non è annoiare i dipendenti ma far capire loro che la  posizione di stakeholders dell’azienda li rende soggetti vulnerabili e pertanto si richiede un po’ di attenzione nel postare foto, immagini e commenti sui vari social media.

Raccomandate anche la massima discrezione per il trattamento dei dati sensibili dell’azienda. Vederli spiattellati sui social non è una bella sorpresa, a meno che non vogliate fare la fortuna dei vostri competitors.

Non fatevi però assalire da panico immotivato, Sicuramente i vostri dipendenti saranno delle ragionevoli e virtuose personcine.

Ma prevenire è sempre meglio che curare.

Pulsante del panico

Se questa notizia ti mette in crisi, oppure non la capisci ma sei sicura/o che cambia la tua vita (in peggio!), oppure semplicemente sei curioso di capire qualcosa in più, fai la tua domanda qui sotto, alla luce del giorno, dove tutti possono vedere ed imparare dalla TUA ignoranza! Essere ignoranti insieme vuol dire anche imparare insieme.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Visit Us On FacebookVisit Us On Google PlusVisit Us On TwitterVisit Us On Pinterest