Social Media Per Aziende

Cosa sono e come si usano le twitter card


Per chi
  • sentendo parlare di twitter card ha pensato alle cartoline
  • organizza regolarmente tornei di tressette, briscola e scopa, ma lo fa su internet coinvolgendo followers e following (sto scherzando, non si tratta di mazzi di carte con gli uccellini sul dorso)
  • si chiede perché su twitter non si vede l’anteprima degli articoli del proprio blog/sito.

Sgombriamo subito il campo da un facile equivoco. Quando uno sente “twitter card”, pensa a qualcosa di twitter da mettere sul sito, tipo i pinterest widget, il company follow button di linkedin o i google badge. In tutti questi casi si prende del codice fornito dal social media e si mette sul sito per portare le persone a conoscere ed eventualmente ad interagire con le nostre pagine su questo o quel social.

Invece con le twitter card la direzione è inversa: si tratta di un meccanismo che manda alcune informazioni dei propri articoli verso twitter con l’obiettivo di portare traffico sul nostro sito.

Cos’è una twitter card?

Senza tanti giri di parole, chiariamo il concetto con un esempio. Senza twitter card un tweet si vede così

tweet-senza-twitter-card

ovvero si vede semplicemente il messaggio che è stato postato.

Se invece la twitter card è attiva sono mostrati anche il titolo del post, la meta descrizione ed un’immagine.

tweet-con-twitter-card

In pratica grazie al fatto che sul nostro sito sono abilitate le twitter card, twitter è in grado di visualizzare informazioni più dettagliate recuperandole direttamente dai nostri articoli.

A che serve?

Ecco 5 buoni motivi per abilitare le twitter card sul vostro sito

  • prima di tutto utilizzando le twitter card i nostri tweet si presentano meglio
  • in secondo luogo possiamo aggiungere informazioni al messaggio di 140 caratteri
  • dato che le maggiori testate usano le twitter card, il tweet darà un’impressione di maggiore professionalità
  • il tweet è in qualche modo verificato (come vedremo c’è un processo di approvazione da parte di twitter), il link è percepito come sicuro ed è più probabile che qualcuno sia invogliato a cliccarlo
  • ultima cosa (la più importante): se qualcuno twitta un vostro articolo senza citarvi compare comunque il vostro username, che altrimenti rimarrebbe ignoto.

tweet-di altri-con-twitter-card

Come si fa?

Ci sono parecchi tipi di twitter card. A noi interessano quelle pensate per i post, che permettono di vedere l’anteprima di un articolo (Summary Card e Summary Card with Large Image), ma esistono anche twitter card specifiche per le immagini, i video, i prodotti o le app.

Per usare le twitter card con i nostri articoli, è necessario predisporre il nostro sito per il loro utilizzo. Se utilizziamo un CMS tra wordpress, tumblrblogger siamo avvantaggiati perché twitter ci spiega passo passo come fare. In particolare per wordpress (che è il nostro CMS preferito, nonché quello che abbiamo utilizzato per creare il nostro sito) ci sono tre plugin utili che twitter suggerisce di utilizzare.

Tra questi, due (Jetpack e WordPress SEO by Yoast) li abbiamo già installati e WordPress SEO by Yoast lo abbiamo già visto insieme da vicino. Il procedimento per attivare le twitter card in entrambi i casi è semplicissimo (la parte più complessa è installare il plugin, se non lo avete già fatto)

WordPress SEO by Yoast

Andate nella sezione Social delle impostazioni di WordPress SEO by Yoast

twitter-card-yoast-social

e nella sezione twitter spuntate la casella per la gestione dei metadati (necessari per far funzionare le twitter card).

twitter-card-yoast-attivazione

Jetpack

Un giorno vedremo più da vicino questo plugin che aggiunge un sacco di funzioni ad un sito sviluppato con wordpress. Tra le altre ci sono le opzioni di condivisione

twitter-card-jetpack

in cui è sufficiente connettere l’account twitter che volete collegare al sito.

twitter-card-jetpack-attivazione

Su wordpress non avete da fare altro (ve l’avevo detto che era semplice).

Validazione

Il passaggio successivo consiste nel validare il sito su twitter, il che significa prendere il link di uno dei vostri articoli e sbatterlo nel Card validator. Tenete presente che ci può volere un po’ di tempo prima che questo riconosca i vostri metatag, quindi armatevi di santa pazienza.

twitter-card-not-whitelisted

Una volta che i metatag sono riconosciuti, ancora non abbiamo finito perché è necessario che il nostro sito sia approvato, in quanto non presente nella whitelist di twitter.

Per fare la richiesta di approvazione basta premere il pulsante e riempire i campi che vengono mostrati.

twitter-card-richiesta-approvazione

Noi abbiamo riempito tutti i campi in italiano e l’approvazione è stata quasi immediata.

Una volta completato il processo riceverete un’email che vi avvisa che tutto è andato a buon fine. e la vostra twitter card è stata attivata.

twitter-card-attivazione

Per fortuna ho mantenuto la santa pazienza di cui sopra perché dal momento in cui è arrivata l’email al momento in cui l’anteprima è stata effettivamente attiva su twitter è passato un altro po’ di tempo (un quarto d’ora o giù di lì). La buona notizia è che le twitter card sono retroattive anche sui post pubblicati in passato.

E ora provate e tornate (vincitori) qui a riferire com’è andata!

[p.s. in ogni caso, sappiate che se organizzate tornei di tressette, briscola e scopa sono dei vostri!]

20 comments for “Cosa sono e come si usano le twitter card

  1. febbraio 26, 2015 at 9:32 am

    Bello e interessante complimenti per l’articolo! Ma non ho capito bene il processo…!

    • Lorenzo Sali
      febbraio 26, 2015 at 10:11 am

      Grazie per i complimenti, ma se tu non hai capito qualcosa ci sta che io abbia toppato da qualche parte!

      In pratica quando twitter trova un link in un tweet, va a controllare se nella pagina linkata ci sono determinati meta tag (righe di codice scritte in linguaggio HTML che sono presenti nella pagina, ma non si vedono). Se li trova è in grado di creare l’anteprima, altrimenti no.

      Quindi per poter avere l’anteprima della pagina nel tweet dobbiamo corredare la pagina con i meta tag richiesti da twitter. Per farlo servirebbe un minimo di conoscenza dell’HTML, ma se il sito è stato fatto con wordpress e hai installato uno dei plugin di cui ho parlato nell’articolo, non c’è da fare praticamente nulla se non attivare le opzioni richieste.

      Spero di averti chiarito il processo, ma se c’è ancora qualche punto specifico non chiaro, chiedi pure.

  2. Sonia
    giugno 18, 2015 at 1:20 pm

    Non ho capito una cosa…sono a pagamento?

    • Lorenzo Sali
      giugno 18, 2015 at 2:31 pm

      No, sono gratuite. Non si tratta di inserzioni pubblicitarie, né di tweet sponsorizzati, ma semplicemente di un arricchimento dei tweet che contengono un link verso il sito.

  3. luglio 27, 2015 at 4:07 pm

    Ciao inserendo il sito nella card validator mi dice che è tutto ok ma non compare la richiesta di approvazione. Come mai?

    Mi dice: *.scrivereviaggiando.com is whitelisted for summary card

    Log
    INFO: Page fetched successfully
    INFO: 19 metatags were found
    INFO: twitter:card = summary tag found
    INFO: Card loaded successfully

    Tutto ok ma non c’è il link per l’approvazione!

    Ciao

    • Lorenzo Sali
      luglio 27, 2015 at 5:18 pm

      Essendo “whitelisted” il processo dovrebbe essere andato a buon fine, quindi direi che è normale che non compaia la richiesta. Tra l’altro il log dice che la card è stata caricata correttamente. Insomma sembra tutto a posto.

      • luglio 27, 2015 at 5:22 pm

        T ringrazio per la risposta ma su Twitter se inserisco il link non lo visualizza in formato card…inserisce il solo link e stop

        • Lorenzo Sali
          luglio 27, 2015 at 5:25 pm

          Ho visto – magari Twitter ha solo bisogno di un po’ più di tempo per digerire la novità 🙂

      • dicembre 22, 2015 at 4:14 pm

        A me succede lo stesso che a Sicania….

        • dicembre 22, 2015 at 6:13 pm

          David, abbiamo controllato il sito di Sicania e a quanto pare è tutto a posto. Può darsi che anche nel tuo caso si tratti di “tempi tecnici”. Ci vuole pazienza!

  4. Gabriele Cazzulini
    agosto 27, 2015 at 12:31 pm

    Buongiorno,
    una domanda banale: come si possono creare twitter cards (e quale tipo?) senza fare campagna a pagamento?
    grazie 🙂

    • Lorenzo Sali
      agosto 27, 2015 at 3:40 pm

      Ciao Gabriele, se non sbaglio possono essere create tutte senza bisogno di ricorrere alla campagna a pagamento. Per le Summary Card (che sono quelle che abbiamo sviscerato) basta che segui quanto scritto in questo articolo (se c’è qualcosa che non è chiaro o non ti torna, chiedi pure), mentre per le altre ti rimando alla pagina di Twitter che ne parla.

  5. Giusi
    ottobre 8, 2015 at 3:20 pm

    Ciao, molto interessante questo articolo. Io sono interessata alle product Cards, ma non capisco come devo integrarle sul mio sito web che è un ecommerce. Non è stato creato con magento, ma con un altro sistema. Più che altro non riesco a capire quale codice devo inserire e dove. Mi puoi aiutare? Grazie

    • Lorenzo Sali
      ottobre 8, 2015 at 4:09 pm

      Ciao Giusi, il procedimento mi sembra spiegato bene nella documentazione di twitter. Il codice da usare è quello che viene descritto nella sezione “Sample Code” (ovviamente i valori dei metatag devono essere quelli relativi al prodotto a cui la card si deve riferire).
      Se hai un minimo di conoscenza di HTML, il codice va posto nell’head della pagina. In ogni caso immagino che le pagine dei prodotti non siano scritte manualmente, ma ci sarà un motore che le genera. In questo caso sarebbe opportuno che generasse anche i metatag.
      Spero di esserti stato utile.

  6. dicembre 18, 2015 at 1:39 pm

    Ciao, ho implementato le Twitter Card sul mio blog WordPress con Yoast Seo, ma ho un dubbio…
    Nel newsfeed e nel mio profilo la Twitter Card non si vede, ma visualizzo un tweet di solo testo, se però clicco sul testo la Twitter Card compare: è normale? Non dovrebbero servire a dar più evidenza all’interno del nesw feed? Se l’utente per vederla deve cliccare sul tweet a cosa serve?!

    • dicembre 18, 2015 at 2:23 pm

      Ciao Emma, grazie per il tuo commento. Prima cosa: hai controllato di aver selezionato “summary with large image” e non solo “summary” nel Yoast Seo?

      • Emma
        dicembre 18, 2015 at 3:10 pm

        Si, e infatti cliccando sul tweet la card è cmq nel formato corretto.
        Ho fatto la procedura anche su un altro blog e relativo twitter e fa esattamente la stessa cosa…

        • dicembre 22, 2015 at 6:03 pm

          Allora Emma, su un altro account twitter che gestiamo succedeva proprio la stessa cosa che hai sperimentato tu. Dall’interfaccia di admin di WP siamo andati in SEO/Social/Twitter e abbiamo cambiato il tipo di card da usare da Sommario a Sommario con immagini grandi. E il problema si è risolto. Ora lo faremo pure su Social Media per Aziende che soffre dello stesso inconveniente. Mi confermi che anche tu hai fatto questa procedura?

  7. maggio 16, 2016 at 11:14 am

    Salve!
    Ho un sito creato con Weebly Drag&Drop (www.myjewel.mobi).
    Ahimè, non sono un informatico, ma vorrei utilizzare leTwitter-card.
    Ho visto che con WordPress sarebbe assi meno complicato, ma, purtroppo, non è il mio caso…
    Mi potete gentilmente segnalare una guida (per handicappati informatici…) che mi consenta di venirne a capo.
    In ogni caso, grazie per l’attenzione.
    Paolo

    • Lorenzo Sali
      maggio 17, 2016 at 5:04 pm

      Ciao Paolo, grazie per il commento. Nessuno di noi conosce Weebly, ma ho trovato questo post che forse ti può essere utile. Buona fortuna!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Visit Us On FacebookVisit Us On Google PlusVisit Us On TwitterVisit Us On Pinterest