Social Media Per Aziende

Come usare le domande aperte e chiuse nel dialogo social


Per chi
    • non ha idea di cosa io stia parlando ma si occupa di generare contenuti nei social
    • ha idea di cosa io stia parlando ma non si è mai posto la domanda

Domande aperte e domande chiuse

La domanda chiusa invita la risposta “si” o “no”.

  • Sei andato a lavorare oggi?
  • Era una giornata interessante?
  • Hai imparato qualcosa di nuovo?
  • Hai avuto qualche interazione anche con i tuoi colleghi?
  • Hai mangiato bene a pranzo?

La domanda aperta invita risposte più complesse ed articolate.

  • Oggi al lavoro cos’è è successo di interessante?
  • Su quale progetto hai lavorato in particolare?
  • Che cosa hai imparato di nuovo oggi?
  • Che cosa hanno detto i tuoi colleghi riguardo al progetto su cui stai lavorando?
  • Alla mensa cosa c’era sul menù?
E nei social? Quale forma usare? E quando?

Blog: probabilmente non importa in realtà. Il blog post solitamente porta un parere, un’informazione, un’analisi, in modo abbastanza esplicito. Chi ha voglia di commentare, contestare, confermare, trollare, gioire, solitamente lo fa anche senza un invito esplicito tramite una domanda.

Twitter: twitter è davvero il regno delle domande ironiche/retoriche o comunque senza in realtà il desiderio di sollecitare nessun tipo di risposta concreta.

domande retoriche

Ma ci sono anche domande del tipo diretto, in questo caso chiuse e aperte proprio in base al tipo di informazione desiderata.

domande aperte

(in questo caso, anche se la domanda è chiusa, è chiaro che è la risposta è il nick del blogger, e non solo un si/no!).

Facebook/G+: è proprio qui che diventano preziose le domande del tipo aperto, per generare dialogo, scambi e confronti. La domanda tipo chiuso tende a generare “mi piace” (se siamo completamente onesti è una forma di gratificazione per l’autore del post, ma poco utile). Invece, la domanda aperta che riesce a generare risposte, arricchisce notevolmente il post originale.

domande aperte

domande aperte

 

Le domande

Uno strumento potentissimo, da usare intelligentemente. Non c’è niente di peggio dell’account che pone mille domande senza nemmeno una risposta. Come faccio a non chiudere questo post senza dire “qual è la tua esperienza con l’utilizzo della domande su facebook o altri mezzi social?”?

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Visit Us On FacebookVisit Us On PinterestVisit Us On Twitter