Social Media Per Aziende

Il caso da fischi del mese – Condividere tutto sui social va sempre bene?


Per chi
    • ama il food porn e poi lamenta lentezza nel servizio
    • ha un ristorante e vede che i tempi del servizio sono lunghi in modo anomalo

Mani attaccate agli smartphone

Tutti noi passiamo molto tempo a condividere contenuti sui social. Chi lo fa di professione e chi per diletto.

I ristoranti e le strutture turistiche in generale ne sono giustamente riconoscenti, perché hanno la possibilità di arricchire i propri accounts di immagini, commenti, interazioni e condivisioni. condividere sui social Ma non è sempre così. Mi sono imbattuta in questo articolo particolarmente interessante e ricco di riflessioni.

In sintesi: il proprietario di un noto ristorante di NYC, riceveva continue recensioni negative che lamentavano una esagerata lentezza nel servizio. Il dato appariva inspiegabile, dal momento che il numero del personale era stato incrementato. In maniera estremamente scrupolosa, il proprietario ha visionato i filmati delle telecamere a circuito chiuso per capire se vi fossero dei problemi di management interno allo staff.

Ma le telecamere hanno dimostrato camerieri solerti ed efficienti. E quindi? Analizzando meglio, si è reso conto che i tempi erano dilatati perché le persone impiegano, oggi, quasi il doppio del tempo per visionare il menù, ordinare, pagare e lasciare il tavolo rispetto a 10 anni fa. Il motivo?

Lo smartphone.

Persone che chiedono svariate volte al cameriere di aiutarli con la connessione, che essendo impegnate al telefono ritardano la visione del menù e dell’ordinazione, fotografano tutti i piatti prima di iniziare a mangiarli e così via. Il risultato? Lentezza percepita dal cliente. Questo caso fa riflettere.

E il caso da fischi di questo mese lo vince il cliente eccessivamente smanettone. Quello che invece di pagare e lasciarvi il tavolo che avete prenotato per le 21 è ancora lì a fare le foto alla tazzina di caffè.

Pensateci la prossima volta che vi verrà voglia di trascorrere 3/4 del vostro tempo a smanettare sul telefono, invece che assaporare i piatti. Nella vita ci vuole misura. E anche sui social.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Visit Us On FacebookVisit Us On PinterestVisit Us On Twitter