Social Media Per Aziende

Safety Check di Facebook, una funziona sulla sicurezza


Per chi
    • tutti noi, che nelle situazioni difficili abbiamo un occhio di riguardo verso il prossimo

I social media ricoprono un ruolo centrale dopo un evento particolarmente critico, sia esso naturale o di natura umana. Molto spesso infatti le persone rassicurano i propri cari sulla loro condizioni attraverso un social channels, solitamente Facebook. La funzione Safety Check di Facebook nasce per semplificare questo compito. Purtroppo, per adesso Safety Check è disponibile ancora in pochi paesi e l’Italia non è tra questi. Facebbok prevede di estendere questa funzionalità a tutti i paesi in cui è disponibile il social network.

Facebook per la sicurezza

 

Cerchiamo adesso di capire come funziona Safety Check. Per prima cosa determina quali possono essere gli utenti presenti nell’area colpita, grazie al luogo del loro ultimo accesso. In base alla cronologia degli accessi dopo l’evento critico, è anche in grado di conteggiare i sopravvissuti e di inviare una notifica ad amici e parenti. Lanciata nel 2014, è stata attività ad esempio per il terremoto avvenuto in Nepal il 25 aprile 2015, l’Uragano Patricia, e per gli attacchi di Parigi a novembre del 2015. Recentemente Safety Check è stato aggiornato con Community Help, che consente alle persone di trovare ma anche dare aiuto nella zona interessata con cibo, forniture mediche, riparo trasporti ecc. I post nella zona dell’accaduto sono visibili divisi in categoria e location, in modo da semplificare la gestione degli aiuti. L’attivazione di Safety Check da parte di Facebook avviene così:

  • in seguito ad un evento critico di portata mondiale, le agenzie di sicurezza NC4 e iJet internetional avvisano Facebook. Inizia così il monitoraggio post nell’area dell’incidente
  • successivamente, se molte persone parlano dell’incedente sono invitate a comunicare il loro stato

Con la nuova funzione Community Help, Facebook sta cercando di implementare le sue funzioni a tutela della sicurezza. Il servizio è in continuo miglioramento, grazie ai feedback degli utenti, e potrà rivelarsi molto utile in futuro.

Un aiuto ad aiutare

Chiunque può trovarsi in una situazione di estremo bisogno, in Italia ultimamente lo abbiamo visto bene. Quando questa funzione arriverà anche da noi sarà possibile centralizzare le richieste di aiuto e il relativo invio di generi di conforto. Agendo in maniera coordinata risparmieremo tempo prezioso e l’aiuto fornito sarà molto più efficace.

Il coinvolgimento della aziende nel lato sociale concreto del nostro paese è  un aspetto da considerare all’interno del piano strategico aziendale. E’ importante che le aziende non solo abbiano una politica social media che funziona, ma che a questa accompagnino delle azioni concrete. Facebook Safety Check potrà essere utilizzato come strumento di solidarietà. Può consentire di intervenire nei posti giusti e nella maniera giusta, alle aziende che vogliono dare il loro aiuto in situazioni critiche.

Con il disagi avvenuti nel centro Italia, sarebbe un ottimo strumento per il futuro. Permetterebbe alle aziende di reagire in modo fluido e organizzato dove c’è necessita. Teniamo d’occhio questa nuova funzione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Visit Us On FacebookVisit Us On Google PlusVisit Us On TwitterVisit Us On Pinterest