Social Media Per Aziende

Le variabili nella Content Strategy


Per chi
  • deve elaborare una Content Strategy

Content Strategy: per essere efficaci bisogna considerare bene le variabili

Nella Content Strategy la ricerca è tutto. Per pianificare obiettivi SMART è necessario dedicare moltissimo tempo all’ascolto, all’osservazione e all’analisi del contesto prima e dei risultati poi.

content strategy

Il consumatore

Basarsi sui dati statistici è importante ma non basta, spesso nella misurazione dei Big Data si perdono moltissime informazioni derivanti dalla ricerca qualitativa. È necessario sapere chi sono le nostre personas, quali abitudini hanno, quali sono le loro resistenze e da quali elementi sono attratti.

Competitors

Esamina sia quelli diretti che quelli indiretti. Segui le loro pagine e i loro account sui social, mappa le recensioni sui forum e raccogli feedback. Conoscere i loro punti forti e i loro punti deboli ti aiuterà ad elaborare la corretta strategia.

Brand Reputation

Vale quanto detto per i competitors. Sapere qual è il sentiment che si è sviluppato relativamente alla tua azienda e al tuo prodotto è una grande risorsa. È necessario tracciare le conversazioni su forum, piattaforme social, blog e stampa online. Non sempre le conversazioni che ti riguardano compaiono sotto il naso, è indispensabile, però, riuscire a rintracciarle.

  • Ci sono opinioni discordanti?
  • Quale contenuti possono aiutare il consumatore ad orientarsi?
  • Il brand e i consumatori hanno una percezione univoca del prodotto e dei valori del brand?
  • Il prodotto viene utilizzato in altro modo rispetto a quello previsto dall’azienda?
I canali

Imparare a dialogare con le persone è una competenza basilare, dal momento che ogni piattaforma social ha un proprio linguaggio e una propria audience.

  • C’è una differenziazione di tone of voice e contenuti per vai canali social?
  • I canali sono seguiti o servono solo a postare contenuti senza curarsi del customer care e della reportistica?
  • Reagiamo in maniera esaustiva ad una lamentela o ad una segnalazione da parte del cliente?
  • Utilizziamo i social anche per l‘assistenza post vendita?
Trend di settore

Il mercato ci richiede di essere proattivi. Saper identificare i trends del nostro settore ci garantisce quell’effetto purple cow tanto caro al marketing. Segui riviste di settore, influencer, blog tematici, account social che possano farti intuire quale sarà il prossimo topic o prodotto per cui le persone manifestano interesse.

Internalizzazione

Un occhio sempre vigile oltre i confini.

  • Ci sono nicchie di mercato internazionale che ancora non hai valutato?
  • Pensi che il tuo prodotto possa essere apprezzato da qualche altra parte?
  • Hai mai pensato a un sito e-commerce e magari alla doppia lingua sul tuo sito e suoi tuoi account social?

Per una Content Strategy efficace, dunque, la ricerca non si arresta mai. Una volta elaborata va continuamente misurata e ricalibrata, se necessario.

La proattività è la chiave del successo, ma senza lo studio e la formazione continua, non basta.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Visit Us On FacebookVisit Us On Google PlusVisit Us On TwitterVisit Us On Pinterest